Le partiture sono utilizzabili a soli fini didattici o di ricerca scientifica e senza scopo di lucro.
(art. 70, c. 1, L. 22 aprile 1941, n. 633, introdotto dalla L. 9 gennaio 2008, n.2, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.21 del 25 gennaio 2008)

Cerca nella bacheca

Caricamento in corso...

martedì 1 luglio 2014

La leggenda del Piave



28 giugno 1914 - 2014
Centenario attentato di Sarajevo

24 maggio 1915 - 2015
Centenario dell'entrata in guerra dell'Italia


Dedicato alla città di Vittorio Veneto 
che ha sofferto insieme a tutti gli italiani 
le pene e le atrocità della Grande Guerra, 
portando in alto , con orgoglio, 
il simbolo della Vittoria ed i valori dell'Unità d'Italia.





Testo e musica di Ermete Giovanni Gaeta
arm. Patrizio Paci
TTBB


Testo e musica di Ermete Giovanni Gaeta
arm. Patrizio Paci
SCTB

-

Bollettino della Vittoria


La guerra contro l'Austria - Ungheria  che, sotto  l'alta  guida  di  sua  maestà   il Re, duce  supremo, l'Esercito  Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta. La gigantesca battaglia ingaggiata il 24 dello scorso ottobre ed alla quale prendevano parte cinquantuno divisioni italiane, tre britanniche, due francesi, una cecoslovacca ed un reggimento americano, contro settantatré divisioni austroungariche, è finita. La fulminea e arditissima avanzata del XXIX Corpo d'Armata su Trento, sbarrando le vie della ritirata alle armate nemiche del Trentino, travolte ad occidente dalle truppe della VII armata e ad oriente da quelle della I, VI e IV, ha determinato ieri lo sfacelo totale della fronte avversaria. Dal Brenta al Torre l'irresistibile slancio della XII, della VIII, della X armata e delle divisioni di cavalleria, ricaccia sempre più indietro il  nemico fuggente. Nella pianura, S.A.R. il Duca d'Aosta avanza rapidamente alla testa della sua invitta III armata, anelante di ritornare sulle posizioni da essa già vittoriosamente conquistate, che mai aveva perdute. L'Esercito Austro-Ungarico è annientato: esso ha subito perdite gravissime nell'accanita resistenza dei primi giorni e nell'inseguimento ha perduto quantità ingentissime di materiale di ogni sorta e pressoché per  intero i suoi magazzini e i depositi. Ha lasciato finora nelle nostre mani circa trecentomila prigionieri con interi stati maggiori e non meno di cinquemila cannoni. I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano disceso con orgogliosa sicurezza.


Comando Supremo  4 novembre 1918
Gen. Armando Diaz


domenica 15 giugno 2014

Richiesta

Caro Coppale,
sto cercando la partitura del canto trentino "Vien, vien, bionda d'amor", non importa se per coro maschile o misto.
Puoi pubblicare in bacheca la mia richiesta? 

Grazie. Lorenzo Damini.
---
Se qualcuno vuole aiutare Lorenzo, può inviare la partitura
:::::::::::::::::::::::::::

giovedì 12 giugno 2014

Mi dicon tutti quanti montagnola




Canto popolare abruzzese

ricostr. Francesco Paolo Tosti
arm. Patrizio Paci
TTBB
:::::::::::::::::::::::::::::::
Lascia un commento

-

giovedì 5 giugno 2014

Zuff

---
Il Zuff è il cibo poverissimo di cui si nutrivano contadini e mezzadri
della Venezia Giulia.

saluti dal Gruppo Corale Elianico di Fogliano Redipuglia

---
Trascr. e arm. Fulvio Madotto
3VP
::::::::::::::::::::::::::::::

sabato 17 maggio 2014

Sul cappello

---
Un altro canto da aggiungere alla bacheca
Davide
---
arm. Davide Giacuzzo
SCTB
::::::::::::::::::::::::::::::

mercoledì 14 maggio 2014

Offerta e Richiesta

Egregio buongiorno,
le invio alcune partiture e conto di inviargliene altre successivamente. Sono "La rosa delle Alpi" (canto popolare svizzero armonizzato da Rinaldo Fauri), "Dolci ricordi" (testo e musica di Giuseppe Molina), "Alpini in Libia" e "No sta' piander Catineta" (Prosdocimi-Olivotto).

Io sono alla ricerca degli spartiti de "La Valpiana" e "La giornata del contadino" per coro maschile. Dovrebbero essere brani del repertorio del coro Valsella.

Grazie del bel lavoro che svolge e dell'attenzione. Tanti saluti.

Pier Luigi Soro
---
arm. Rinaldo Fauri
TTBB
---
testo e musica
Giuseppe Molina
TTBB
---
arm. Flaminio Gervasi
TTBB
---
musica di Nino Prosdocimi
testo di Giovanni Olivotto
---
Se qualcuno vuole aiutare Pier Luigi, può inviare la partitura
QUI 
::::::::::::::::::::::::::::

martedì 29 aprile 2014

Richiesta

Salve! Ho sentito cantare a cappella "The sound of silence" di Simon and Garfunkel in italiano. Qualcuno possiede la partitura?? Va bene sia per voci pari che dispari...grazie in anticipo!!
Ugo Menconi
---
Se qualcuno vuole aiutare Ugo, può inviare la partitura
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Richiesta

Sto cercando la partitura della canzone sarda SU PIZZINEDDU. Qualcuno mi può aiutare?. Grazie

---
Se qualcuno vuole aiutare , può inviare la partitura
::::::::::::::::::::::::::::

domenica 23 marzo 2014

Su bolu s'astore


---
Ciao Coppale, vorrei condividere questo canto di Tonino Puddu, molto dolce e triste.
Un saluto .
        Luciana Biasiol 
---
Testo e traduzione
Tonino Puddu
TTBB
::::::::::::::::::::

lunedì 24 febbraio 2014

Richiesta

Gentile Sig. Coppale,
cerco la partitura dell’Inno patriottico MARCIA-CORO dei Cacciatori delle Alpi (1859) per coro a 3 voci virili e pianoforte di Gustavo Rossari su testo di Carlo Foldi.
Saluti cordiali
Gianfranco
---
Se qualcuno vuole aiutare Gianfranco, può inviare la partitura
:::::::::::::::::::::::::::

lunedì 10 febbraio 2014

Cirullin

---
Salve, invio una elaborazione a 4 voci miste di un canto tradizionale dell'Isola di San Pietro (Sardegna) in dialetto genovese "Cirullin".  
Cordiali saluti
Angelina Figus
---
elab. Angelina Figus
SCTB
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

domenica 26 gennaio 2014

Inno degli sciatori

---
Sperando di fare cosa gradita invio l’Inno degli Sciatori di Vittorio Baravalle nella versione per canto e accompagnamento.
Saluti
Gianfranco Manca
---
Musica di Vittorio Baravalle
versi di Corrado Venini
CANTO E PIANOFORTE
::::::::::::::::::::::::::::::::::

Sui Monti Scarpazi

---
Ecco la partitura cercata da Marco Trenti

Gianfranco Manca
---
arm. Marcello Tiberi
da Antonio Pedrotti
SCTB
::::::::::::::::::::::::::::::::::

sabato 18 gennaio 2014

Richiesta

Gentile signor Coppale,
sono alla ricerca per il mio Coro S.Isidoro di Martignano di Trento della partitura del canto "Sui Monti Scarpazi" con armonizzazione per quattro voci miste SCTB. Grazie, la seguo attraverso il sito La Bacheca delle Partiture. 
 Marco Trenti.
---
Se qualcuno vuole aiutare Marco, può inviare la partitura
:::::::::::::::::::::

domenica 12 gennaio 2014

Canso de bouyé

---
Invio con piacere per la prima volta la partitura dell'antico canto per 4 voci maschili TTBB (medioevale e cataro secondi alcuni, del XV sec. secondo altri), nella suggestiva ineguagliata armonizzazione di P. Bon circolante in 2 versioni con il titolo "Canso de bouyé" o "canso do bouyé" a cui farò riferiemnto con "le bouyé".

Ho modificato il titolo originale (poi spiegherò perché), ho separato le 4 voci, ho sostituito alle parole occitane come erano scritte la pronuncia italiana del testo occitano, ho riportato poi il testo integrale del canto come era nello spartito (con alcune correzioni) con la sua pronuncia e la traduzione letterale.
Mi sembrava particolarmente importante fornire una corretta pronuncia del canto: il rischio (verificato) è che ogni coro abbia la sua pronuncia personale venendo meno almeno in parte ad uno dei principi fondamentale del nostro cantare: il rispetto verso la cultura secolare di cui il canto è l'espressione.
Si tratta del risultato di una mia ricerca durata quasi 4 mesi su due canti di P. Bon “Som som” e “Le bouyé”. Del primo canto avevo trovato due versioni, nella prima si annotava che era “un'antica antica ninna nanna provenzale”, nella seconda sotto il titolo era riportato “Ninna dell'Alvernia”. Nel secondo spartito “le bouyé”, sempre in due versioni, si affermava che era un canto provenzale (lingua d'oc). Queste sono le domande a cui ho cercato di rispondere.

Domande e risposte (spero) rapide
1) “Som som” è un canto occitano provenzale o dell'Alvernia (Auvergne in francese)?Dell'Alvernia senza ombra di dubbio. Il motivo principale è contenuto in questa frase: “Som som béni béni= “sonno sonno vieni vieni”.
Béni” è l'imperativo del verbo “venir” (venire in italiano ) come pronunciato in Linguadoca, nel sud dell'Auvergne e in Guascogna invece di "véni" (fenomeno indicato dai linguisti con il termine "betacismo").
In Provenza non si usa mai pronunciare (né tanto meno scrivere) “B” al posto della “V”. 
2) Ma allora “le bouyé è occitano provenzale?No assolutamente. Anche qui nessun dubbio.
Basta,
per iniziare, confrontare la settima strofa in una versione “raccolta in Provenza” e un'altra “raccolta nel territorio del dialetto linguadociano”.*“Tots los romious que passaran prendran d'ayga senhada” (versione Linguadociana raccolta a Montauban 1848 – Dipartimento di Tarn e Garonna)
*“Tutti
i pellegrini che passeranno prenderanno acqua benedetta” (in Italiano)[versione con una sola differenza rispetto a quella dello spartito (passeran)]

*“ E
lei romieus que passaràn prendron d'aiga senhada (versione Provenzale)
* “
E i pellegrini che passeranno prenderanno acqua benedetta” (in Italiano)L'articolo plurale maschile in Linguadociano è “los” (pronuncia" lus"), in Provenzale (maschile e femminile) è “lei( pronuncia “li”).
3) Ma allora perché chiamare provenzali dei canti che non lo sono?La risposta sorprendente che ho trovato quasi alla fine del mio lavoro [vedi “Grammaire de l'ancien provençal ou ancienne langue d'oc” J. Anglade (1921);Provenzale e occitano: vicende glottonimiche” di Riccardo Regis] risiede in una consuetudine già medievale da parte dei letterati italiani (poi proseguita fino ai nostri giorni dai linguisti) di indicare con il termine “provenzale” la lingua occitana (dal latino "provincialis", derivato a sua volta dal termine “provincia” che indicava “l'antica provincia romana” che si estendeva ancora nel Medio Evo dalle Alpi all'Oceano Atlantico e quindi su quasi tutto il territorio dove si parlava la lingua occitana dei trovatori in modo pressoché indifferenziato). Solo dal XIV secolo ha avuto inizio la differenziazione che ha portato alla formazione dei 6 dialetti occitani odierni (linguadociano, provenzale, guascone, limosino, alverniate e vivaro-alpino con molte nostre vallate piemontesi come la Val Maira, Vermenagna, Po, Varaita, Germanasca, Chisone....
   Oggigiorno la maggioranza degli studiosi usa il termine
“occitano” (già coniato nel Medio Evo e di cui era a conoscenza il nostro grande poeta “Dante”, vedi il suo trattato “De vulgari eloquentia”) per indicare la lingua d'oc evitando così di creare una grande confusione nei non addetti ai lavori.

Conclusione
Il canto “Som som” ( o “Soun soun”, “Soin soin” “Souon souon”) è diffuso in tutta l'Occitania con varietà di melodie e contenuti. Anche il canto "le/lo bouyer" è conosciuto in tutta l'Occitania per cui esistono esecuzioni in tutti i dialetti occitani salvo forse il vivaro-alpino; il testo è stato pubblicato in una quarantina di versioni che, a differenza della melodia, possono variare in modo significativo di contenuto dopo le prime strofe. Nella versione dello spartito di riferimento il testo occitano è in dialetto linguadociano.
Ma allora anche il titolo dovrebbe essere linguadociano!
Per cui mi sembra più adeguato come titolo (mantenendo lo schema di P. Bon) “Canso del bouyer” (titolo, come gli altri 2 di P. Bon, inesistente sul web in Francia), o anche l'ancora linguadociano "Cant del boièr" (in pochi siti francesi).
Normalmente in Francia troviamo solo l
e/lo "bouyer" (linguadociano, alverniate) oppure "lo boèr" (guascone), "lo boier" (provenzale), "lo boièr" (linguadociano e limosino).N. B. - Sulla datazione del canto “le/lo bouyer” e sul suo significato, funzione ci sono varie ipotesi che qui non è possibile affrontare.

Saluti

Giuseppe Boscolo
---
arm. Paolo Bon
trascr. pronuncia e note
di Giuseppe Boscolo
TTBB
---
arm. Paolo Bon
(partitura originale)
TTBB
::::::::::::::::::

venerdì 10 gennaio 2014

Era sera

---
In risposta a Filippo...
---
Caro Coppale,
ti invio la partitura di " Era Sera"  ..."modello" Mascagni.
Un caro saluto,
Alberto
---
arm. Andrea Mascagni
TTBB
::::::::::::::::::::::::::::::

mercoledì 8 gennaio 2014

Girolamo Casella (2)


---
Un grazie all'amico Alberto che  mette a disposizione altri due interessanti pezzi...condividete gente...
---
Troppo tardi: già spedita:)...(La sagra)
provo a rimediare con due partiture.
Una bellissima ricostruzione di Renato Dionisi di una Ninna Nanna e la partitura di Era Sera nell'armonizzazione di Luigi Pigarelli. 
La partitura di Era Sera armonizzata da Mascagni la posso recuperare in sede e, se la settimana prossima non avranno già provveduto,  te ne spedirò una copia.
A presto,
Alberto
---
arm. Renato Dionisi
TTBB
---
arm. Luigi Pigarelli
TTBB
::::::::::::::::::::::::

martedì 7 gennaio 2014

Richiesta

Caro Coppale,
innanzitutto buon anno!
Sono alla ricerca dell'armonizzazione di "Era sera" di Andrea Mascagni, mi puoi aiutare?
Grazie!


Filippo Manini
---
Se qualcuno vuole aiutare Filippo, può inviare la partitura
::::::::::::::::::::::::::

lunedì 6 gennaio 2014

La sagra


---
Ciao Coppale,
ecco la partitura richiesta oggi da Mariano...

Saluti
Davide
---
parole e musica
di Bepi De Marzi
TTBB
---
Grazie per la cortesia e l'efficenza. Richiesto lo spartito e, a giro di posta, già in bacheca.
  Grazie a Coppale, grazie a Davide e a tutti coloro che in qualche modo mi hanno dato una mano.
  A buon rendere. Grazie ancora. 

 Mariano.
::::::::::::::::::::::::::

domenica 5 gennaio 2014

Richiesta

Caro Coppale,

sto cercando lo spartito de: 

"La Sagra" di Bepi De Marzi.

Potrebbe darmi una mano postando la mia richiesta sul suo sito ?

Grazie. A Buon Rendere.

Mariano

---
Se qualcuno vuole aiutare Mariano, può inviare la partitura
::::::::::::::::::::::::::::::::::